,

Kick boxing femminile: i benefici e le tecniche

kick boxing femminile

Fare sport è indispensabile per mantenersi in forma e avere un corpo sempre snello e tonico. Il movimento, anche se limitato a poche ore settimanali, è importantissimo per la salute: gli esercizi fisici permettono di allenare i muscoli, di perdere qualche kg in eccesso e, perché no, di divertirsi e conoscere nuove persone.
Molto popolare è il kick boxing, noto anche come kick boxe. Spesso nelle palestre vengono organizzati corsi specifici, senza dubbio utili per il benessere dell’organismo e per la psiche di chi li pratica. In particolare, da alcuni anni ha preso piede il kick boxing femminile, ideale per le donne di ogni età che desiderano dimagrire, acquistare forza e resistenza e imparare le principali tecniche di autodifesa. I risultati sono rapidi e soddisfacenti per coloro che si dedicano a questa disciplina con costanza e regolarità.

Il kick boxing: storia, caratteristiche e tecniche

Le origini del kick-boxing sono abbastanza recenti. Questa particolare attività nasce solo negli anni ’70: eppure in pochissimo tempo ha guadagnato fama e popolarità per i suoi numerosi effetti positivi. Le arti marziali del Giappone, specialmente il karate, hanno rappresentato una fonte di ispirazione fondamentale, tanto che lo sport in oggetto era all’inizio noto come Karate Full Contact.

Dopo il primo torneo, svoltosi nel 1974, il kick boxing è andato incontro a uno sviluppo che lo ha distaccato sempre di più dal karate e lo ha invece avvicinato al pugilato. Sono, infatti, stati adottati strumenti come i guantoni da kick boxe e le protezioni da kick boxing, indispensabili per eseguire al meglio gli allenamenti. Nel complesso, l’attrezzatura da kick boxing è molto diversa rispetto a quella delle arti marziali: basti pensare ai comodi pantaloncini da kick boxing, ai tipici calzari, alle tute apposite e così via.

Come già detto, non di rado le donne scelgono questa disciplina per prendersi cura del proprio corpo e per allontanare la tensione e lo stress. A differenza della boxe femminile, tale sport non coinvolge solo i muscoli degli arti superiori ma anche quelli delle gambe, i glutei e gli addominali. Si eseguono, del resto, sia pugni sia calci, fattore che pone il kick boxing a metà strada tra il pugilato occidentale e le arti di combattimento orientali.

Per quanto riguarda le tecniche essenziali, una prima distinzione va tracciata tra il Full Contact, il Semi Contact e il Light Contact. La prima tipologia comprende pugni e calci dalla vita in su e incontri con possibilità di KO; la seconda si basa su colpi verso le zone laterali e frontali del busto e del viso, nonché su match decisi dalle votazioni di una giuria; la terza esclude il KO al primo colpo e, come bersaglio, prevede soltanto la parte alta del busto.
Le donne che optano per il kick boxing femminile apprenderanno una serie di tecniche: quelle classiche della boxe, ossia gancio, montante e diretto, e vari calci, tra cui il frontale, l’incrociato, il circolare e il famoso calcio a uncino, con rotazione di 90°.

>>LEGGI ANCHE: Dieta dimagrante Pegan, il trend dell’estate<<

I vantaggi del kick boxing

kick boxing donnabenefici del kick boxing femminile sono tanti e variegati. Essi riguardano, come sottolineato in precedenza, il fisico e la mente: i muscoli sono tenuti in esercizio, le braccia si potenziano, le gambe vengono scolpite. Mentre un pugile femminile sviluppa soprattutto gli arti superiori, chi pratica la disciplina in questione tempra anche i pettorali, gli addominali e gli arti inferiori.

In aggiunta, il kick boxing femminile fa dimagrire: in un’ora si possono bruciare fino a 650 calorie. La fit boxe fa a sua volta dimagrire, ma in questo caso si parla di una sorta di aerobica durante cui, a ritmo di musica, si colpisce un sacco ancorato al suolo. Non bisogna poi dimenticare che questo straordinario sport insegna a coordinare i movimenti e ad acquisire tecniche di autodifesa, con conseguente miglioramento dell’autostima. Un allenamento di kick boxing femminile aiuta a combattere lo stress e la stanchezza, a ridurre l’ansia e ad incrementare la concentrazione persino nei momenti più difficili.

Le 5 ragioni per scegliere il kick boxing

Da questa panoramica è semplice capire perché conviene dedicarsi al kick boxing femminile. Simili esercizi non si limitano a tonificare i muscoli e a far perdere peso rapidamente, ma contribuiscono a limitare lo stress, trasmettono i rudimenti dell’autodifesa e fanno sì che le donne possano sentirsi più belle e sicure di sé.  I vantaggi connessi al corpo, pertanto, procedono di pari passo con quelli psicologici.

Rispondi