,

La birra fa ingrassare o dimagrire?

birra fa ingrassare o dimagrire

La birra è una bevanda che simboleggia l’aggregazione: quante volte diciamo “andiamo a bere una birra”? Ma poi la domanda che ci si pone è sempre la stessa: farà ingrassare oppure no?

Ci sono sempre state diverse scuole di pensiero: c’è chi dice che la birra fa solo gonfiare la pancia, chi invece sostiene faccia prendere peso, chi addirittura afferma che faccia dimagrire e che possa essere inserita nelle diete. Diciamo che comunque il mondo è diviso in due: chi pensa che la birra faccia ingrassare, e chi no. Vediamo nel dettaglio queste due tesi.

 😕 La birra fa ingrassare

Chi sostiene questa tesi lo fa principalmente sulla base della convinzione che la birra tenda a gonfiare la pancia. Questo è vero in parte: dopo aver bevuto una bella pinta di birra ci si può sentire un po’ gonfi, e questo dipende non solo dalla quantità ingerita (bisognerebbe, come tutte le bevande alcoliche o gassate, consumarla con moderazione), ma anche dal modo in cui la si beve.

Si ha infatti la tendenza a bere la birra dalla bottiglia oppure versandola in un bicchiere senza curarsi della schiuma. Ed è proprio questa che causa il gonfiore addominale, una reazione che è facile riscontrare con qualunque bevanda gassata. L’importante è dunque cercare di evitare il più possibile di ingerire la schiuma.

Quante calorie ha una birra?

Un’altra tesi è quella dell’elevato apporto calorico della birra. Un bicchiere da 250 ml contiene circa 90 calorie, dunque una birra da 33 cl ha quasi 120 calorie, mentre una da 0,5 l ne ha 180. L’importante, anche in questo caso, è non esagerare con le quantità, come con qualunque altro cibo o bevanda.

birra fa ingrassare o dimagrire

 🙂 La birra fa dimagrire

Una ricerca dell’Università dell’Oregon ha confermato che il luppolo contiene xantumolo, che favorisce la perdita di peso e l’abbassamento del livello di colesterolo presente nell’organismo. Un’altra sostanza contenuta in questa bevanda è la nicotinamide riboside, che contribuisce ad accelerare il metabolismo e, dunque, ad eliminare i chili di troppo.

Inoltre, la quantità di fibre contenuta nella birra è molto elevata, e questo permette di migliorare il transito intestinale e dunque in modo indiretto di dimagrire, in quanto si diventa più regolari. Le fibre aiutano anche a combattere il colesterolo cattivo, o LDL.

Dunque questa bevanda viene considerata da molti un prezioso alleato nelle diete dimagranti. Ma anche qui, l’importante è non esagerare: la quantità consigliata è massimo 2 bicchieri da 250 ml al giorno.

Le proprietà benefiche della birra

Oltre agli elementi che abbiamo visto, questa bevanda ha numerose altre proprietà benefiche per l’organismo. Vediamole insieme.

➡ Essendo una bevanda molto diuretica, la birra riduce fino al 40% il rischio di soffrire di calcoli renali. Questa proprietà è superiore nella birra analcolica, ma anche quella alcolica aiuta a drenare i liquidi, e dunque indirettamente contribuisce alla perdita di peso.

➡ La birra è anche molto ricca di vitamine del gruppo B, in particolare le vitamine B1, B2, B6 e B12, le quali apportano una buona dose di energia all’organismo, contribuiscono al rafforzamento di muscoli e ossa, e aiutano a metabolizzare i globuli rossi.

➡ Sempre per quanto riguarda la salute delle ossa, occorre sapere che la birra è ricca di silicio, che aiuta ad aumentare e mantenere la corretta densità ossea, e dunque a rendere le nostre ossa più forti e resistenti, una proprietà fondamentale negli alimenti e bevande da scegliere quando si va avanti con l’età e le ossa tendono a diventare più fragili.

➡ Le vitamine presenti nella birra permettono di rafforzare le difese immunitarie dell’organismo, e dunque di prevenire tutti quei fastidiosi raffreddori e malanni che caratterizzano principalmente la stagione fredda.

➡ Infine, la birra aiuta a migliorare la qualità del sonno, in quanto contiene acido nicotinico e riboflavina, conosciute proprio per questa loro proprietà benefica.

Conclusione: la birra fa bene, ma occhio alla quantità!

Si può dunque affermare che la birra non è una bevanda che causa accumulo di adipe, ma che al contrario apporta numerosi benefici all’organismo.

Naturalmente bisogna consumarla con moderazione, evitando di esagerare con le quantità e soprattutto berla in modo corretto, quindi cercando di non ingerire troppa schiuma, che è la causa principale del gonfiore causato dalla birra.

Il tasso alcolico della birra è anche più basso rispetto a quello di altre bevande, come per esempio del vino, comunemente usato per accompagnare i pasti, e questo è un altro motivo per preferirla agli altri drink, in quanto anche il suo apporto calorico è più moderato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *