,

Come usare lo zenzero per dimagrire?

zenzero per dimagrire

Lo zenzero è una pianta erbacea perenne che, grazie alle sue proprietà, è considerata un ottimo elemento per aiutare a perdere peso in maniera naturale. Una pianta di origine orientale, utilizzata nel passato solamente come condimento per esaltare i sapori dei cibi, soprattutto per i dolci durante il periodo natalizio, oggi riconosciuta come “miracolosa” per l’effetto positivo che attua all’interno dell’organismo. Un vero e proprio superfood, al pari dell’avocado, la moringa, i semi di chia per dimagrire, e molti altri. Ma come usare lo zenzero per dimagrire?

Le proprietà dello zenzero sono molteplici, terapeutiche e antinfiammatorie tali da renderlo un alimento versatile da utilizzare soprattutto per sgonfiarsi e perdere peso con poche controindicazioni.

Zenzero per dimagrire

La radice di zenzero e lo zenzero in polvere rappresentano i migliori alleati della dieta moderna, grazie ai molti principi attivi che regalano proprietà interessanti ed ottimali per raggiungere lo scopo desiderato.

come usare lo zenzero
Come usare lo zenzero?

Il retrogusto che lascia lo zenzero è portato dal Gingerolo e proprio questo principio ha l’effetto dimagrante che tutte le persone amano: stiamo parlando di una sostanza denominata “termogenica”, che funziona facendo aumentare la temperatura del corpo, riattivando il metabolismo e bruciando molti grassi.

Naturalmente questa sostanza da sola non può fare miracoli e deve essere associata ad un’alimentazione sana e corretta accompagnata da sport (anche solo una camminata di 30 minuti al giorno). Lo zenzero per dimagrire è un metodo infallibile, ma deve essere sempre accompagnato da uno stile di vita corretto.

Allora, a cosa serve lo zenzero? Questa spezia è unica nel suo genere perché facilita la digestione soprattutto dei carboidrati e proteine, bruciando i grassi in eccesso ed eliminando i gas intestinali. Tra i tanti benefici dello zenzero si trova quello del placare il senso di fame durante la giornata e fare in modo che i nutrienti vengano assorbiti dall’organismo tramutandoli in energia positiva.

Come usare lo zenzero in cucina? Come dimagrisco? Proviamo a scoprirlo insieme.

Come usare lo zenzero

Come si usa lo zenzero per dimagrire? È la domanda ricorrente di ogni persona, che desidera dire basta ai chili di troppo e soprattutto ottenere una sensazione positiva a seguito di ogni pasto.

benefici dello zenzero vengono trasferiti in tanti modi e, visto che non tutte le persone amano il gusto speziato che lascia, si possono inventare alcune ricette con lo zenzero al fine di renderlo piacevole da ingerire e diventi un vero e proprio appuntamento quotidiano.

Proviamo quindi a rispondere alla domanda “come usare lo zenzero per dimagrire” andando a scoprire diversi trucchi per dimagrire, al fine di ottenere un risultato finale ottimale.

Zenzero fresco gratuggiato

Lo zenzero fresco, per esempio è ottimo grattugiato nella pasta, leggera in bianco con dell’olio extravergine di oliva oppure nel pesce al cartoccio o, ancora, all’interno della minestra di zucca.

In questo caso tutte le proprietà della spezia, vengono trasferite all’interno di piatti leggeri, dietetici e molto buoni, così da avere gusto e un alleato in più per la digestione e la riattivazione del metabolismo.

Tisana allo zenzero

come usare lo zenzero per dimagrire
Come usare lo zenzero per dimagrire?

La tisana zenzero non è solamente un toccasana per eventuali raffreddori e mal di gola, ma un compagno fedele nel processo di perdita del peso. Gli infusi di zenzero sono ottimali in inverno caldi e anche in estate, freddi con ghiaccio e non perdono assolutamente il loro scopo finale con un’aggiunta di sapore durante la propria giornata.

La zenzero tisana è fondamentale per:

  • sgonfiare la pancia
  • favorire la digestione
  • placare il senso di fame
  • bruciare i grassi in eccesso
  • trasformare i grassi in energia
  • favorire il metabolismo

Tra gli infusi di zenzero più utilizzati ci sono le buonissime tisane zenzero e limone, che associano le proprietà di entrambi gli ingredienti favorendo e moltiplicando gli effetti. Il limone, infatti, non è solo un antibatterico e antinfiammatorio naturale ma è un brucia grassi formidabile che garantisce la riattivazione del metabolismo portando il corpo a funzionare meglio, bruciando i grassi in eccesso e favorendo la digestione.

Zenzero: controindicazioni

Ci sono anche delle controindicazioni da non sottovalutare: prima di iniziare ad assumere questa spezia è consigliabile chiedere un parere al proprio medico di fiducia, soprattutto nel caso si fosse sotto terapia farmacologica particolare – come anticoagulanti e antigreganti piastrinici.

Non solo: non bisogna superare le dosi indicate nell’assunzione dello zenzero – in tutte le sue forme – per non incorrere in problematiche gastrointestinali (bruciore di stomaco, male allo stomaco, senso di nausea).

Rispondi